“C’era una volta un re, bafè, biscotto e minè”…

Illustramente, Palermo 1-3 giugno, Centro commerciale Conca D'oro

Illustramente, Palermo 1-3 giugno, Centro commerciale Conca D'oro

“C’era una volta un re, bafè, biscotto e minè”. Chi ricorda questa antica filastrocca? Quasi nessuno, purtroppo. Ricordo che la mia già anziana prozia, quando ero piccina, mi recitava queste parole e mi invitava a ripeterle insieme ad alcuni gesti di cui però ho perso memoria. Queste parole ritornano però oggi, in tempi dove i bambini figli dalla multimedialità e dell’era superveloce sono alieni da cose come le canzoncine recitate in cerchio insieme agli amichetti come un rituale che creava il miracolo dell’amicizia e trasportava nella dimensione della fantasia, grazie ad una manifestazione organizzata da un gruppo di giovani illustratori. Ultimamente, purtroppo, l’immaginario infantile, in molti casi, prende spunto non dalle favole o dai libri illustrati ma da videogiochi, internet e cartoni animati di dubbio gusto, ma in questi giorni, a Palermo, quell’antica filastrocca fa il suo ritorno grazie ad “Illustramente” un festival organizzato da Albicocco Design di Laura Sighinolfi (una delle illustratrici migliori che la nostra città ci offre), dalla cooperativa sociale Coloré e l’impresa di comunicazione Officinae. Da queste realtà nasce l’anima del festival Illustramente, alla sua prima edizione. E sceglie “C’era una volta un re, bafè, biscotto e minè” come sottotitolo del festival proprio perché una delle idee di fondo è la volontà di voler dare spazio alle tradizioni culturali e storiche della Sicilia e trasmettere, attraverso l’illustrazione, un’identità siciliana quasi remota e dimenticata alle nuove generazioni. Questo infatti sarà l’unico fil rouge ispiratore delle illustrazioni uniche protagoniste della mostra che verrà allestita e si potrà visitare durante le tre giornate di Cospladya C&G dal 1 al 3 giugno. Questa iniziativa, a cui sono stati invitati a partecipare i giovani illustratori nostrani, è vera una novità per Palermo e appare un po’ una voce fuori dal coro in un’era dove l’affermazione dell’IO è più che prepotente, in quanto Illustramente nasce con l’unico obbiettivo di creare e offrire una vera e propria “vetrina” per i giovani illustratori che hanno scelto, non senza sacrifici e non senza incorrere in ostacoli e numerose porte in faccia, di esprimersi attraverso l’illustrazione dedicata all’infanzia. Tutto ciò infatti Illustramente lo fa senza guadagnarci niente, se non il piacere di condividere pareri, esperienze e idee sul mondo dell’illustrazione. Un modo di creare “rete” e muoversi nell’ottica della condivisione dei saperi con l’unico obbiettivo di promuovere gratuitamente gli artisti, rivalutare l’illustrazione in genere, ma in particolare quella dedicata ai bambini, in ognuno dei suoi ambiti applicativi e concorrere alla diffusione sia di questa forma d’arte che degli artisti che la portano avanti. Altro fine è favorire l’incrocio tra domanda e offerta: un’intermediazione senza fine di lucro. Ha inoltre lo scopo di avvicinare le nuove generazioni al mondo dell’illustrazione per mezzo di azioni formative e divulgative e allo stesso tempo analizzare la situazione del territorio e allo stesso tempo comprendere la portata delle possibilità “sia in termini di valore degli artisti che ne fanno parte (e della loro consistenza numerica) sia in termini di sbocchi occupazionali, ovvero di conoscenza degli ambiti all’interno dei quali l’arte dell’illustrazione per l’infanzia può trovare applicazione”. Insomma, si tratta di un’iniziativa più che lodevole, ricca di appuntamenti. Il festival si articolerà in 5 macro-aree: Workshop, durante i quali autori e illustratori professionisti incontreranno i giovani illustratori per studiare le varie fasi del processo creativo; Educational: un momento di incontro tra allievi e scuole ad indirizzo artistico per avvicinare i giovani ai possibili studi di approfondimento per l’arte dell’illustrazione utilizzando le nuove tecnologie; Laboratori creativi per bambini nelle ore mattutine tenuti da illustratori professionisti; Editoria, un’area del festival sarà dedicata alle pubblicazioni con esposizione di libri e albi illustrati; Intrattenimento, un’area dedicata ai bambini dove verranno condotti in un mondo incantato.

Il festival si svolgerà a Palermo dall’1 al 3 giugno 2012, nell’ambito di Cospladya Comics&Games, presso il centro commerciale Conca D’oro, nell’area Eventi. Altra nota positiva è che la partecipazione a workshop e laboratori è gratuita (l’unico costo è quello del biglietto di ingresso alla manifestazione Cospladya Comics&Games). Qui il programma di Illustramente.

Buon ritorno alla fantasia!

Rispondi