Filastrocca dell’onestà

Di rado noi sappiamo che esistono momenti
in cui la verità fa gli altri più contenti;
o se mentir vogliamo per non ferir l’orgoglio,
dovremmo esser poi pronti ad ogni suo cordoglio.
Ma non è sempre chiara la strada da imboccare
se bene con noi stessi e con gli altri vogliam stare,
esiste un equilibrio che può salvar la faccia
mentire o dire il vero, per quanto male faccia.
Così se la vicina, coi suoi chili in eccesso
capelli sempre unti e zampe di gallina,
ti chiede se dovesse, per guadagnar salute
lezioni di ginnastica farne più sedute,
non abbi più timore dell’orgoglio suo ferire,
perché dicendo il vero potrebbe anche guarire
perciò falla sedere e aprile il tuo cuore
e dille “forse è meglio ridurre il tuo culone”!
Ma se la cuginetta, adolescente appena
con l’apparecchio ai denti e d’acne sempre piena
ti chiede se per te è la più bella al mondo
tu menti impunemente e salvale l’orgoglio.

Non v’è giusto o sbagliato, mendace o veritiero,
se il fine più profondo è quello a voi più serio
perché va detto anche che le bugie talvolta
ti salvano la vita come te l’hanno tolta
così la verità, amica dei più forti
può esser tua alleata per non aver più torti.
Per cui con il tuo prossimo puoi sceglier come agire
se dir la verità oppure se mentire.
Però ricorda sempre che una persona c’è
a cui la verità va detta sai perché?
È inutile mentire guardandosi allo specchio,
se quello per risposta ti mostra il tuo difetto.
Non prender come scusa ogni sorta di cavillo
se poi la notte vuoi dormire più tranquillo.
Non raccontarti storie e sii sincero adesso
perché alla fine i conti puoi farli con te stesso,
con te l’essere onesto, vedrai, ti pagherà,
perciò ricorda questo: evviva l’onestà!

Rispondi