Povero Matteo!

Povero, povero, povero Matteo! Tutti contro di lui!

Quando tu vuoi solo governare tutto e tutti, mettere voce sulle innumerevoli questioni e faccende, anche quelle che non sarebbero di tua competenza, e la gente ti critica! Ma come si fa? Ma lasciatelo delirare in pace!

Povero Matteo Salvini, Ministro degli Interni, attaccato su tutti i fronti! Non se ne può stare un attimo in pace a decidere di chiudere i porti, che gli fanno una petizione su change.org per sfiduciarlo! E chiuritili ‘sti porti, ca fa correnti!

Ma lui non demorde: bravo Matteo, resisti!  Come un fidanzato appena lasciato, carica foto in spiaggia mentre si diverte. Splash, squish, swish. Calice di vino al ristorante. Peluria sui pettorali sui litorali italici.

A cominciare fu quel camorrista comunista con la scorta, Robertino Saviano: un battibecco più appassionante di “Beautiful” e “Un posto al sole” messi assieme. Poi fu la volta della copertina del Rolling Stones con il generico elenco degli artisti che aderivano ad un generico “io non sto con”. Poi? No, vabbè, l’Espresso non conta. Che altro? Cavolo, ah! Famiglia Cristiana! Cioè, anche Famiglia Cristiana facente parte della grande Vaticano Corp. che difende i preti pedofili, se la prende col povero Matteo! “Niente di personale, si tratta del Vangelo”. Ma come, Mattè, come osano attaccarti? Tu! Tu che sei andato al catechismo dietro la Chiesa di SS. Cosa Nostra dei Miracoli a fregarti un testo sacro prima di andare a giurare per un buon governo! Come osano questi ipocriti!

Mo’ anche Nina Zilli che ti manda affanculo e Ghali che ti attacca con un free style! Suvvia, ragà, e lasciatelo in pace! Ché quello, ignorante nel senso che ignora (cit.), manco sa chi cazzo siete! Radio Padania non passa musica fatta da negri! E Matteo non le guarda nemmeno le donne che non stanno tutto il tempo a stirare camicie! Ma vi pare che ha tempo da perdere con voi, tra un’apparizione da Barbara D’Urso e una stretta di mano a Luigino!?

Poi, per ultima – e questa è bella – anche Podemos di Mallorca ha attaccato il povero Matteo! “Non vogliamo gli immigrati nei nostri porti!” hanno annunciato. Aspè, dove l’ho sentita questa? Vabbè, comunque, il leader del movimento populista spagnolo dichiara “Matteo Salvini persona non gradita”! In pratica uno straniero scomodo sul suelo hispánico, come quando in spiaggia passa quello che vuole venderti braccialetti della fortuna colorati in fibra di carbonio che non si spezzano mai e il desiderio non si avvera.

Vabbè ma sticazzi, Matteo fa le vacanze in Italia! Ah, ‘sti perbenisti comunisti col rolex radical chic magliette rosse e pieni di soldi! Che ci vadano loro all’estero! Lasciali perdere, povero Matteo, e restatene sul suolo natio senza soldi, senza rolex, case, magliette, auto libri, fogli di giornale ™ e fatti le vacanze a Pozzallo! No, aspé, troppo al sud. Fattele a Jolanda di Savoia in provincia di Ferrara!

Come si fa ad avercela con lui? Lui, che riesce a mettere tutti d’accordo: giura sulla costituzione e si fa amici i repubblicani, ha molti nemici e di conseguenza molto onore, e si fa amico…ehm…anche quelli che dicono di non esistere più. Prima tira le uova e si fa amico gli anarchici, poi insulta chi tira le uova e si fa amico chi “eallorailpiddì”! Ma veramente, ma come fate ad avercela con lui? Guarda, Matté, meno male che c’è Luigino che ti difende sempre. Meno male davvero, oh!

Immagine di R. Boccagna

2 thoughts on “Povero Matteo!

Rispondi