Auguri speciali da Abattoir e famiglia

Il 2018 è stato l’anno della morte dei diritti umani, dell’ascesa dell’ignoranza e del trionfo della mediocrità. Abbiamo assistito alla rivelazione del vero Movimento5stelle per quello che è: una massa di cos’ iccari. L’accoppiamento con la Lega poi è stato la ciliegina sulla torta di merda. Una serie di immagini raccapriccianti  scorrono nelle stories dell’anno appena trascorso: l’ultimo film degli Avengers, Salvini che pistìa peggio di un’adolescente bulimica, il matrimonio di Fedez e di Chiara-bocchind’oro-Ferragni, le dirette Instagram di Julia-boffantamichia-Elle e de I Soldi Spicci (ma come cazzo fate a ridere alle loro battute tristi e dozzinali?), tragedie nazionali e internazionali vari corredate dai commenti della feccia umana salviniana, la gente che chiama il Legaiolo “Mio Capitano”.
Come sarà il 2019 con dei presupposti così? Ancora peggio, è logico. Mentre io sgraverò il mio secondogenito, dicendo per sempre addio alle tette sode e alla sanità mentale, voi ubriacatevi anche per me.
Vi auguro un felice anno nuovo, con lo stesso entusiasmo del Tenente Dan ricoperto di coriandoli sulla sua sedia a rotelle. (Valentina)

Così, Abattoir e famiglia affrontano il nuovo anno:

Auguro scontri frontali a chi, nonostante il marciapiede libero, ti viene addosso per strada! (Cristina)

Auguro carrettate di stima per il 2019 a chi si mette in gioco e decide di farsi curare (da uno psicologo)! (Emi)

Siccome porta malissimo fare gli auguri per certe attività, auguro a Salvini e simpatizzanti buona pesca. E buona caccia. (Ivan)

Auguro di cuore ai buonisti/perbenisti di scandalizzarsi ogni giorno sulla cruda vita! (Emi)

Auguro 365 giorni di catene alle ruote delle proprie auto a chi manda catene di Sant’Antonio su Whatzapp. ++Manda questo messaggio ad altri 20 amici per un 2019 fortunato++ (Cristina)

Auguro, a chi ha abbandonato un cane, di inseguire la propria auto in “folle” verso un baratro con la cravatta impigliata nella portiera. (Andrea)

Auguro un esercito di piattole grosse come conigli, che si insinuino tra l’ano fino al pube, a tutti quelli che si sentono super puliti, si incremano tutti e invece il più pulito c’ha la rogna. (Gregory)

Buon anno ai padroni di casa furbetti, che possano mangiare come cenone tutta la muffa che mangia i mobili dei suoi inquilini. (Cristina, dedicato ad Emi)

Un 2019 di gratitudine a tutti i volontari volenterosi del mondo. (Emi)

Auguro file ovunque agli impiegati delle poste lenti come l’accidente che gli piglia! (Nancy)

Auguro mille mattine di Natale sotto ai ponti agli affittuari di Airbnb che lasciano i giovani lavoratori in difficoltà di locazione. (Cristina)

Auguro una ceretta da ustioni di terzo grado alle giovani in pelliccia. (Andrea)

Auguro amori narcy/marci a tignité a chi nella vita preferisce smerdare i buoni e filarsi i cattivi. (Emi)

Auguro a chi punta il dito contro i padri dei politici corrotti, padri corrotti. -aspé questa era già stata presa!-. (Cristina)

Auguro ad alcuni persone alte due metri davanti a loro ai concerti, mentre io sarò comodamente in prima fila. (Nancy)

Auguro ai cacciatori dal grilletto facile di sparare al primo uccello che vedono… e di aver bisogno di pisciare a inizio battuta di caccia. (Andrea)

Un anno all’insegna di precocissimi Alzheimer (da scambiare bucce di lattughe per paste al forno e mariti per zucchine marce da affettare) a chi tratta gli anziani come stupidi pesi (già) morti. (Emi)

Auguro a chi non si depila le sopracciglia che le si rompa il silképil il giorno in cui il figo dietro cui sbava la invita a cena. (Rosita)

Auguro un abduction a chi esibisce al circo poveri animali maltrattati. Che vengano esposti vivi in salamoia dagli alieni in delle teche di cristallo, come “campioni” di vita terrestre. (Andrea)

Un anno di stitichezza e cacca di pietra ai vomitatori seriali di pattume-da-social. (Emi)

Che cada la lingua a chi visualizza e non risponde MAI! Così non risponde mai. (Cristina)

Un anno di Piaghe purulente nel culo a tutti coloro che per sport te la mettono… Appunto In culo. (Emi)

Ai piruocchi arrinisciuti: che peste vi colga! (Antonio)

Auguro l’anosmia (= perdita totale della capacità di percepire gli odori) a chi non si lava l’ascella la mattina e poi sale sui servizi pubblici. (Cristina)

Auguro un abduction anche a chi fa esperimenti sugli animali: che siano sezionati vivi da curiosi piccoli “Grigi” durante le classi di scienza aliena. (Andrea)

Etc.!

Rispondi