Lotto per mille

Era da tempo che non tornavo a scrivere di Papi, chiese e compagnia briscola. Grazie Francesco per la grande opportunità. Da dove inizio? Del resto, lo avete confermato in tanti: “l’avevo detto che questo Papa mi piaceva!”. Ecco, inizio da qui: a me nessun Papa piace. Né buoni, né cattivi, né abdicanti, né resistenti, né romani, né avignonesi. Nemmeno quando avevamo una scelta di tre – e dico tre – Papi alla volta, me ne piaceva nessuno!

Comunque, fatalità accade che il Papa l’altro giorno durante una qualche parata venisse trascinato, strattonato da una fedele che gli prende la mano e non la molla. “Beatles mania”, scansati! E allora d’istinto, molla un piccolo schiaffo sulla mano di suddetta fedele per liberarsi dalla morsa! Wuuuuua ma t’immagini? Il Papa che schiaffeggia una fedele sulla mano, manco fossimo in un collegio di suore! Le reazioni e le battute sono state immediate e virali, figuriamoci. Se il Papa parla d’amore e perdono, non se lo caga nessuno ma schiaffeggia in pubblico una sua fan e apriti cielo!

Molte persone lo hanno criticato, primi fra tutti i suoi più cari followers, i cristiani che, promotori della filosofia del porgi l’altra guancia, lo hanno linciato e criticato sul web. Ho visto meme stupendi che voi cristiani potete solo immaginare, altro che l’immacolato cuore di Maria! L’internet quando ci si mette è veramente bastardo, tipo il philadelphia con la rucola. Alla fine Francesco si è dovuto scusare pubblicamente, dopo aver preso una lezione di buddismo, meditato e contato fino a dieci.

Che poi era solo uno schiaffetto sulla mano, se avesse fatto quello per cui è stato addestrato a quest’ora partirebbero le nuove Crociate. Voglio dire, i suoi predecessori hanno ucciso, avvelenato, saccheggiato, voltato le spalle al popolo durante una certa “marcia”, fatto prigionieri e torturato, bruciato vive donne, rallentato scoperte scientifiche e censurato Harry Potter! E voi ve la prendete per uno schiaffetto sulla mano!

E insomma, fate girare le palle al Papa, figuriamoci a noi comuni mortali! Adesso capite cosa vuol dire lavorare a contatto col pubblico? Porgi l’altra guancia, un cazzo! Il vangelo insegna misericordia e amore tra fratelli, fino a quando non ti rompono il cazzo, poi no, eh! Poi schiaffeggi! Francesco, sei l’eroe di noi receptionist!

Anche se, in fin dei conti, invidio un po’ quella signora. Pensa che figata poter raccontare alle feste “Oh, sapete? A me una volta mi ha schiaffeggiata il Papa!”

One thought on “Lotto per mille

  1. Mitico papà che mette i confini all’umana sopportazione e mitico il tuo paragone coi receptionist :p in effetti lui DEVE essere tutti noi! Insomma, Avrà anche lui “le sue cose” *_*

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.