slider

Pridetelling – Re-Nat*

«Un paio di giri e mi convinco: deve essere Lei. Lui. Torno, percorro la strada, è lunga e penso ad altro; nessuna eiaculazione precoce, ma i pantaloni sono più stretti. C’è qualcosa che non va? O va? Sono improvvisamente gay? O libero di decidere con chi cazzo andare?».

nozze

Storytelling – La notte corre sui muri

«Fare l’amore con due donne non è mai come ce lo si aspetta. D’accordo, sì, è una fantasia ricorrente nella mente degli uomini ma posso assicurarvi che quando vi trovate in quella situazione vi prende una terribile ansia. È già faticosamente complicato farlo la prima volta con una donna sola. Se si è in tre è ancora peggio».

Senza titolo-1

Treno

«Una volta arrivato, subito prima del corteo, mi sarei fatto fotografare assieme a quelli delle forze ribelli NO-TAV. Avrei postato la foto su Facebook. Valentina l’avrebbe vista. E avrebbe capito che io alla causa ci tengo davvero. Che, insomma, non sono solo uno che cerca di scoparsela».

slider

Biglietto per una corsa semplice

«Ho letto di un monaco zen che ha disegnato un cerchio: un segno che ha un inizio e che ha una fine. Un grande cerchio che, semplicemente, si chiude. Si chiude così, su se stesso. Ed è questa per lui la Strada».