La morte sua

di Antonella Tarantino – Lo sai che anche quest’anno l’albero di Natale lo devi fare tu! E dove sta la novità? È così da dieci anni, mi sono rotta le palle! Lo penso ma non lo dico. Se vuoi mi […]

Foffo, Marco, Luca e noi.

“Orrore in un appartamento alla periferia di Roma!” “Brutale omicidio (trenta i colpi inferti alla vittima)!” “Brutale”, subito seguito dall’onomatopeico “agghiacciante”, mi sembra la parola dell’anno. A latere “trucidato”, “sevizie” e “sesso estremo” (che mi pare l’erede meno raffinato del […]

Storytelling – Nessuna persona per bene muore sparata

«Dopo quello che farò stasera non posso permettermi di fare altri programmi. In altri tempi la macchina fotografica serviva per attirare le belle e giovani come Maria, oggi però la macchina fotografica ha il solo scopo di farmi sembrare un turista, interessato a fotografare la celebrità».

Storytelling – L’odore del sangue

«Poi prendo fiato, sento l’odore del sangue, alzo lo sguardo, eccolo lì, di fronte a me. Il mio avversario. La sua armatura brilla al sole. È chiaro che è lui il favorito, è già vestito per festeggiare la vittoria. Sorride alla folla che lo acclama, come se mi avesse già sconfitto, ed io nudo e sporco di sabbia e sangue non posso essere altro che il perdente».

Le délire parisien

Le délire est très lié au désir, délirer c’est désirer, on ne délire pas sur son père ou sa mère, on délire sur le monde entier, on délire sur l’histoire, la géographie, les tribus, les déserts, les peuples, les races, […]