29 Febbraio

“Il negato diritto di esistere, di nascere e di rinascere ciclicamente, di essere in questo senso riconosciuti da noi stessi e dalle persone con cui collaboriamo e con cui con-viviamo comunitariamente e di essere per questo rispettati esattamente come gli altri non nati il 29 febbraio, non figli della gallina nera o della pecora gialla, mi ferisce e mi ha sempre ferito. Forse addirittura mi ferirà sempre proprio come lui, come il 29 febbraio: lui che è un giorno speciale, raro, che non ha diritto esistenza, che è poco previsto o comunque previsto solo negli anni bisestili. Raro il rispetto. Raro il riconoscimento. L’altro è un pollo da spennare, non da festeggiare come fosse OGNI GIORNO il suo compleanno.”

domande

Domande

L’epoca dell’uomo E di quale? Dello sfruttamento e dell’autosfruttamento In cui “la crisi!”, e lavoriamo di più E lavora la nostra mente, di qualche depressione. Le contraddizioni,

il costo umano del cioccolato

Il costo umano del cioccolato

Per Pasqua, le mie due figlie, da brave bambine occidentali, hanno ricevuto circa 12 uova di Pasqua: al latte, fondente, bianco (che poi cioccolato non è)… con tante minchiate dentro che adesso mi ritrovo sparse per casa. Capirete bene che […]