Romanian Trip #1 – Laura

La mamaliga la mettono ovunque, è vero: 7 giorni di fila a mangiare polenta di mais, una cosa bella sustanziusa che, devo dire, mi è piaciuta assai. Laura la incontro in quello che in Italia chiameremmo “autogrill”; in Romania invece […]

Mettete dei fiori nei nostri cannoni

Mettete dei fiori nei nostri cannoni era scritto in un cartello sulla schiena di ragazzi che senza conoscersi, di città diverse, socialmente differenti, in giro per le strade della loro città, cantavano la loro proposta, ora pare ci sarà un’inchiesta. […]

“I left my heart in Budapest”*

http://www.youtube.com/watch?v=a8sMWjHdWzg”>“In

«La città è in continua trasformazione, dicevo, sia a Buda sia a Pest, con cantieri, restauri, rinnovi, ricostruzioni un po’ ovunque. Il Danubio scorre tranquillo ma non lento, anche sotto la pioggia, che la gente magiara accoglie sulle teste tranquilla, senza scomporsi. Neanche i cantieri scompongono nessuno, i guidatori non imprecano».