“I left my heart in Budapest”*

http://www.youtube.com/watch?v=a8sMWjHdWzg”>“In

«La città è in continua trasformazione, dicevo, sia a Buda sia a Pest, con cantieri, restauri, rinnovi, ricostruzioni un po’ ovunque. Il Danubio scorre tranquillo ma non lento, anche sotto la pioggia, che la gente magiara accoglie sulle teste tranquilla, senza scomporsi. Neanche i cantieri scompongono nessuno, i guidatori non imprecano».

Bussola dietro!*

Non si può dire di aver assaporato la vera Palermo finché non si ha la disgrazia di avere bisogno di utilizzare gli autobus, e specialmente le linee che taluni credono inghiottite dal mito, tanto raramente le si è viste. Le […]