Be the perfect guest – Guida al viaggiatore

Corsi di laurea in turismo, masters in Management del settore turistico, webinar sul marketing turistico digitale, tirocini (non retribuiti) in Guest Relation e Front office management… e manco una cazzo di guida su come essere un ospite decente!

Ora, non dico che dobbiamo essere perfetti durante un viaggio ma almeno riconoscere quando siamo un rottura di scatole e quando si è in diritto di rompere le palle al prossimo! Un amico utente di Facebook una volta mi additò in un commento ad un post come “troppu lamintusa“, ma se quella coppia a colazione si mette a litigare scegliendo giusto il tavolo di fianco la reception facendomi da sottofondo a check out, fatture, early check in e telefonate varie, sì, mi lamento. Va’ a litigare da un’altra parte, cafone!

Da receptionist affezionata, seguo tanti gruppi facebook dove colleghi espongono dubbi, incertezze, lamentele sul settore e a volte condividono vicende che sfiorano l’inverosimile. E mi sono resa conto che vi è sempre più bisogno di una GuestTiquette che regoli comportamenti e colpi di genio da parte degli ospiti di un hotel. Continua a leggere

Il capodanno di Anna B.

Ci casca davanti in mille paillettes. Saranno circa le 4 di notte del 31 dicembre e sarà che le 4 non le facevo da un po’. Sarà pure che siamo in Vucciria, là dove tutto ciò che accade può essere definito “normale” dai più… Così lei è bionda e ci cade davanti in mille paillettes. Io, occhi di donna, noto subito la caviglia nodosa (più vene tese) che si storce sotto il piccolo peso di lei e di tutte quelle paillettes, ma soprattutto sopra i vari centimetri di tacco. “Almeno non è a spillo!”, penso temendo di veder uscire l’osso dalla pelle. Per grazia di dio non accade e tiro un sospiro di sollievo sapendo che in caso contrario sarebbe andata a finire a soccorso alpino, marittimo, via terra, psicologico e ospedaliero da parte della mia Hyundai rossa. Ma non accade e a quel punto posso alzare lo sguardo sul resto: mi ritrovo davanti prevalentemente altre paillettes. Infatti, oltre a quelle infinitesimali sui pantaloni larghi, ci sono quelle dorate che ricoprono interamente il cappello.

Continua a leggere

capodanno

Il capodanno di Anna B.

Ci casca davanti in mille paillettes. Saranno circa le 4 di notte del 31 dicembre e sarà che le 4 non le facevo da un po’. Sarà pure che siamo in Vucciria, là dove tutto ciò che accade può essere […]