Storytelling – L’ordinario (hic et nunc di) Marcel

di Giusy Gaetani Liseo

Trovandosi in biblioteca, come di consueto Marcel perse il filo logico dei suoi promemoria mentali nella ricerca di ispirazioni. Si imbatté in un testo che aveva più le sembianze di un saggio socio-politico che di un romanzo dai contenuti leggeri, il quale, senza dubbio, sarebbe stato più conveniente per intrattenere le ore grigie della giornata. Si bloccò a leggere un passo che recitava così:

«Il motto del Ribelle è: “Hic et nunc ” – essendo il Ribelle uomo d’azione, azione libera ed indipendente. Abbiamo constatato che questa tipologia può comprendere solo una frazione delle masse, e tuttavia è qui che si forma la piccola élite capace di resistere all’automatismo e di far fallire l’esercizio della forza bruta. È l’antica libertà in veste moderna: la libertà sostanziale, elementare, che si ridesta nei popoli sani ogniqualvolta la tirannide dei partiti o dei conquistatori stranieri opprime il paese. Non è una libertà che si limita a protestare o emigrare: è una libertà decisa alla lotta.» Continua a leggere

Ricordi un tanto al chilo

Partiamo da un concetto base: malgrado la scienza cerchi di esplorare ogni vicolo puzzolente del nostro cervello, questa materia grigia, fornita un tanto al chilo ad ogni essere vivente, resta ancora un mistero.

Ciò che di più prezioso possiamo avere, i ricordi, ad esempio, passano da meccanismi che conosciamo poco: più o meno sappiamo come funzionano e si combinano tra di loro, ma restano oscure le tante discordanze nel tempo. Quante volte ci è capitato di vedere due persone che hanno vissuto nello stesso luogo e nello stesso momento la stessa cosa, litigare su ciò che pensino sia la verità assoluta? Continua a leggere

Antica finestra sul mondo

Foto di A.Ventura – Finestra nel basamento rupestre del castello di Sperlinga

Chissà quante nuvole hanno coperto il sole, e quante stelle, quante lune sono passate da questa finestra, ammirate secoli fa come oggi.
Chissà cosa potrebbe raccontare questo quadro, sorretto da cornici di pietra e calcare, immutato ma sempre diverso.
Chissà questa terra, remota, incontaminata per quanto tempo ancora lo rimarrà.

 

Ricordi un tanto al chilo

Partiamo da un concetto base: malgrado la scienza cerchi di esplorare ogni vicolo puzzolente del nostro cervello, questa materia grigia, fornita un tanto al chilo ad ogni essere vivente, resta ancora un mistero. Ciò che di più prezioso possiamo avere, […]

Antica finestra sul mondo

Chissà quante nuvole hanno coperto il sole, e quante stelle, quante lune sono passate da questa finestra, ammirate secoli fa come oggi. Chissà cosa potrebbe raccontare questo quadro, sorretto da cornici di pietra e calcare, immutato ma sempre diverso. Chissà […]

Coming out di un bulletto

Credo sia arrivato il momento – i tempi sono maturi – per fare coming out: ebbene sì, miei cari lettori di Abattoir, sono stata un bulletto. Avevo 12 anni, frequentavo le medie. La mia classe era ad indirizzo sperimentale, facevamo […]

#sci-fi – Una pacifica smerdata intergalattica

di Lucia Immordino Ecco, fu proprio così, con una pacifica e liberatoria smerdata intergalattica, che Tutti gli Universi Possibili si emanciparono dalle merdine. Questo si legge a conclusione di fatti accaduti nell’Anno Solare della Stella Nana Micron della Galassia delle […]