Tempo

Tempo
Che non passi mai
Poi vai di fretta
Mi fai impaziente
E ancora fuggi

Tempo
Che sei dolce attesa
O una condanna a vita
Che fai buono il vino
E rugosa la mia pelle
Che spacchi il secondo
E spegni candele sulla torta

Tempo
Che scivoli tra le mie impotenti dita
Come sabbia in una clessidra
Sul fondo granelli di sbiadita memoria
Deserto stinto, senza profumo
Di attimi che rivivo non come vorrei

Tempo
Che conosci solo una direzione
Che qui mi separi dagli antichi
Che rendi effimera la bellezza
Unici i momenti e breve la vita

Tempo
Che ne voglio ancora
ma sei di tutti
E non ti posso fermare.

Rispondi