La vergogna dei sacchetti

Italiani, quando avrete finito di lamentarvi toglierò il sacchetto (in carta riciclata) dalla testa!

In questi primi giorni del 2018 si sta parlando molto (troppo) dell’obbligo di utilizzo dei sacchetti biodegradabili per frutta e verdura. Sembra che dover pagare in modo esplicito i sacchetti che prima venivano pagati in modo implicito (eh sì i supermercati li comprano e devono far quadrare i conti, quindi in qualche modo li rivendono sempre!) porterà alla povertà delle famiglie italiane. Le stime più attendibili parlano di una spesa di 10€ a famiglia. Il sacchetto può essere riutilizzato per raccogliere i rifiuti organici negli appositi contenitori per la raccolta differenziata. L’Europa ha invitato (giustamente) alla riduzione degli imballi e lo stato italiano in questo caso ha fatto da precursore, da stato virtuoso. Pagare esplicitamente inoltre ci fa anche riflettere sul valore delle cose e ci fa evitare lo spreco. In quanti ormai utilizzano i propri shopper in cassa? Abbiamo già ridotto l’utilizzo dei sacchetti biodegradabili per imbustare la spesa, grazie al fatto che ora li paghiamo esplicitamente.

Ma perché è importante ridurre gli imballaggi?

Continua a leggere

Esplosioni silenziose

Quando ero bambino alcuni miei amici compravano le “bombette”, minuscoli candelotti di dinamite con tanto di miccia. Alcuni petardi erano rossi, facevano rumore esplodendo, altri verdi, facevano le scintille. Crescendo gli stessi amici accendevano i “miniciccioli” e qualche “magnum”, che […]

Natale alla cannella*

* Titolo liberamente ispirato ad una canzone di cui adesso proprio non ricordo il titolo… Ma comunque, ci siamo, è tornata, puntuale come il brufolo la settimana prima delle mestruazioni, la festa più festa di tutte è qui. Dalla redazione […]

Apnea

di Lucia Immordino Questa la sensazione che prova: di non respiro. Niente inspirazione niente espirazione. Niente attività polmonare niente movimento toracico. Niente battito cardiaco niente pulsazioni. Occhi e orecchi chiusi. La vertigine del disorientamento l’ha relegata in quell’angolo nero dove […]

Cronache di un uomo influenzato

C’è qualcosa che non sopporto di mia moglie che, probabilmente, accomuna molti altri compagni/mariti/poveri cristi: la leggerezza con cui sottovalutano il tuo 37 e mezzo di febbre. Prima o poi, praticamente due minuti dopo aver appreso della tua malattia invalidante, […]

Dedalo della vita

Competi con altri, una nuvola di sperma, corri e spingi che nessuno si ferma. La tua meta è chiara, come arrivarci non sai, uno su mille, scoraggiati sì, vinti mai. Evitando ogn’ostacolo, resta illeso se perfetto, nessuno ti aspetta, non […]